C’è chi va a fare jogging, chi a passeggiare con il proprio cane, chi cerca il contatto con la natura e il mondo agricolo, chi parte per fare escursioni verso la collina, chi si ferma a godere dei suoi pittoreschi scorci: in tanti, da tutta la regione, sono venuti almeno una volta “al Talon” con motivazioni diverse. Ognuno, al Talon, ogni giorno, scrive la sua narrazione.
Noi, ora, vogliamo raccontarvi la nostra per condividere un progetto che ha cercato negli anni di dare valore agli importanti e diversi elementi naturali, storici e architettonici che costituiscono lo straordinario ecosistema del Parco della Chiusa, attribuendo progressivamente agli edifici e agli spazi recuperati funzioni di rilevante valore sociale e ambientale.